Calendario

«  dicembre 2020  »
lmmgvsd
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
Linee guida

Finalità, metodologia e ruolo dei docenti

  • l’Istituto persegue gli interventi di formazione e istruzione nel rispetto della libertà di insegnamento dei docenti, del pluralismo culturale, del diritto all'apprendimento, della libertà di scelta educativa della famiglia;
  • la scuola vuole offrire le migliori condizioni di preparazione sia per gli alunni con alte aspirazioni di studio, sia per gli alunni più deboli;
  • a tutti è richiesto un impegno di studio personale ed autonomo;

  • il potenziamento linguistico:

- la padronanza della lingua italiana è un obiettivo prioritario e condizione per gli altri apprendimenti: tutti gli ordini di scuola e le diverse discipline concorrono al suo pieno raggiungimento;

- l’avvicinamento precoce al tedesco nella scuola dell’infanzia e l’apprendimento curricolare della seconda lingua nella scuola primaria hanno assunto un ruolo preminente; questa impostazione ha stimolato anche gli ordini scolastici successivi (scuola media e media superiore) ad adeguare in modo originale l’offerta, dando spazio e/o accentuando la didattica veicolare;

- lo studio della lingua inglese è avviato dalla prima elementare e prosegue per tutto il corso di studi, anche con l’insegnamento di moduli e tematiche disciplinari in lingua inglese;

- l’Istituto sostiene i progetti di gemellaggio e scambio con le scuole in lingua tedesca del territorio e i soggiorni studio all’estero per favorire le competenze linguistiche e migliori relazioni interpersonali;

- le alunne o gli alunni di lingua diversa dall’italiano o in situazioni particolari di apprendimento vengono sostenuti mediante corsi di alfabetizzazione, approfondimento e con attività di studio guidato o di sportello pomeridiano;

  • la particolare cura dell’area scientificomatematica: si tratta di ambiti che contribuiscono alla formazione culturale, sviluppano la capacità di mettere in rapporto il "pensare" e il "fare", offrono strumenti adatti a percepire, interpretare e collegare tra loro fenomeni naturali, concetti, eventi quotidiani;
  • la multimedialità e le nuove tecnologie rappresentano un ambito interdisciplinare, che coinvolge il complesso delle attività didattiche e richiede agli alunni un utilizzo attivo e consapevole di questi strumenti;

  • gli apprendimenti trovano la loro sede propria in classe, ma è possibile imparare anche oltre l’aula, utilizzando a pieno i laboratori e con opportunità che tengano conto dell’esperienza, della ricerca, della creatività, del fare concreto, del movimento e del gioco;

  • la continuità costituisce lo sfondo in base al quale identificare obiettivi formativi e competenze da sviluppare in tutti gli ordini di scuola: il Collegio dei Docenti ha delineato un percorso formativo coerente ed unitario nella sua ispirazione pedagogica, con lo scopo di accompagnare alunne e alunni dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola superiore;

  • l’accoglienza e l’integrazione: ciò si realizza da un lato attraverso la valorizzazione delle personalità degli alunni e l’accettazione delle loro originalità e diverse esperienze, dall’altro con il pieno inserimento degli alunni in condizioni di svantaggio culturale, sociale o linguistico e la promozione di molteplici iniziative: progetti formativi individualizzati, collaborazione con gli enti del territorio, attività di tutoring che impegnano collegialmente i docenti;

  • l’orientamento è inteso come una componente fondamentale del processo formativo ed educativo che guida gli allievi nella loro ricerca di identità e nel loro rapportarsi con il mondo di cui fanno parte; si realizza nella scuola media e superiore con attività di orientamento scolastico, professionale e universitario;

  • l’educazione alla salute e all’ambiente sono trasversali alle altre discipline e contribuiscono alla formazione di un cittadino consapevole dei propri diritti e doveri.

 

 

Ruolo della famiglia e protagonismo degli alunni

  • le famiglie sono chiamate a contribuire e partecipare attivamente al percorso formativo proposto dalla scuola, secondo i rispettivi ruoli e responsabilità; esse possono assumere e svolgere un ruolo importante nella realizzazione concreta delle priorità contenute nel patto di corresponsabilità educativa;

  • gli alunni fruiscono di una ricca offerta, anche pomeridiana, alla quale ci si può iscrivere liberamente e la cui partecipazione diventa poi impegnativa: per questo è previsto, nel rispetto dei programmi di studio, lo svolgimento di progetti laboratoriali, anche ad iniziativa degli alunni. 

 

 

Il contributo del personale non docente

L'impegno del personale non docente contribuisce al buon funzionamento della scuola:

  • la segretaria, il personale amministrativo e tecnico e la bibliotecaria concorrono alla realizzazione dei progetti didattici, favorendo un servizio efficace e trasparente;
  • il personale ausiliario, al quale è riconosciuta una funzione educativa, collabora a rendere la scuola accogliente e decorosa.
 

 

Risorsa didattica dell’ambiente

 

  • l'istituto ha individuato nello stretto contatto con il territorio un'ulteriore priorità: per raggiungere un maggior senso di appartenenza è necessario conoscere meglio la storia, la realtà associativa ed amministrativa della città, partecipare alla vita culturale, sociale ed alle iniziative giovanili.