Scuola primaria

La scuola primaria mira alla formazione completa di ogni alunna e di ogni alunno, collaborando ed integrando l'azione educativa della famiglia. Tale finalità viene perseguita attraverso una pluralità di esperienze, che ha come nucleo centrale l'acquisizione delle conoscenze e delle abilità di base.

Da oltre dieci anni questo grado di scuola si è caratterizzato, con modalità differenti tra i tre plessi, per l'attenzione all'apprendimento della lingua tedesca: attraverso l'incremento delle ore di esposizione alla seconda lingua e l'insegnamento veicolare e bilingue di alcune discipline gli alunni hanno la possibilità di utilizzare la lingua in situazioni naturali e significative.

Parallelamente, si è provveduto all'introduzione della lingua inglese in tutte le classi per due ore settimanali.

Pari importanza è attribuita all'apprendimento ed al consolidamento delle competenze scientifiche e matematiche: la ricerca e la sperimentazione attiva, l'apprendimento per problemi, la riflessione e l'osservazione della realtà naturale sono metodologie che trovano spazio sia nelle lezioni curricolari, sia nei laboratori facoltativi e che sono arricchite dall'utilizzo parallelo delle due lingue.

L'educazione ambientale e alla cittadinanza è uno dei nuclei fondamentali che la scuola riconosce come basilari per costruire il profilo del proprio percorso educativo e didattico. Rappresenta, pertanto, un'azione formativa irrinunciabile nella costruzione dell'identità personale degli alunni, perchè dà loro strumenti conoscitivi e comportamentali per comprendere ed interagire in modo sempre più consapevole e responsabile nella realtà circostante.

La cura per lo sviluppo dell'area espressiva (manualità, disegno, musica, movimento), oltre che realizzarsi nelle ore ad essa destinate, interessa in modo trasversale l'intera attività educativa.

L’introduzione e l’utilizzo dell’informatica e delle nuove tecnologie avviene in tutte le classi in orario curricolare.

L'esperienza vissuta di diversità di lingua, cultura, religione, capacità permette l'esercizio e la verifica quotidiana delle abilità relazionali, contribuendo ad educare ai principi della convivenza e del rispetto reciproco.  

Tempo scuola

L’orario delle lezioni riservate agli alunni e alle alunne della scuola primaria è costituito da una quota obbligatoria e da una quota opzionale-facoltativa.

Con la Deliberazione n. 1434/2015 (Indicazioni provinciali per la definizione del primo ciclo di istruzione della scuola in lingua italiana) la Giunta provinciale ha fissato la quota obbligatoria, pari a un monte ore annuo di insegnamento non inferiore a 935 ore e costituita da:

  • quota obbligatoria di base (orario minimo per ambito/disciplina)
  • quota obbligatoria riservata all’istituzione scolastica (2 ore settimanali)

Oltre all’orario obbligatorio, nei limiti delle risorse disponibili, l’attività didattica può essere ampliata con l’offerta opzionale facoltativa e l’organizzazione di attività laboratoriali per gruppi di interesse.

Aree disciplinari e di interesse

L’offerta didattica compresa nell’orario obbligatorio è finalizzata all’acquisizione delle competenze di base nelle seguenti aree:

area linguistico-espressiva

L1, L2, L3 - musica - arte

area delle attività motorie e sportive

corpo, movimento, sport

area logico-matematica

matematica

area delle nuove tecnologie

Competenza digitale* - tecnologia - multimedialità

area antropologica e scientifica

storia, geografia - scienze, educazione ambientale

Cittadinanza e Costituzione*

educazione alla cittadinanza, stradale, ambientale, salute, alimentare, affettività

* Cittadinanza e Costituzione e Competenza digitale entrano nel curricolo in modo trasversale rispetto ai diversi ambiti disciplinari. Le relative conoscenze ed abilità vengono valutate e sviluppate attraverso attività unitarie che coinvolgono tutto il curricolo